top of page

Deliziosa zuppa di lenticchie di Santo Stefano di Sessanio

Particolarmente pregiate in Abruzzo sono le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio, coltivate esclusivamente su terreni situati tra i 1150 e 1600 metri slm nella zona compresa fra i comuni aquilani di Santo Stefano di Sessanio, Calascio, Barisciano , Castelvecchio Calvisio e Castel del Monte, sede di un presidio Slow Food.




Ingredienti:

  • 250 g di lenticchie secche

  • 1 cipolla media

  • 1 carota media

  • 1 costa di sedano

  • 2 spicchi di aglio

  • 2 foglie di alloro

  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

  • 1 litro di brodo vegetale

  • 2 cucchiai di olio d'oliva

  • sale e pepe nero macinato fresco



Procedimento:

  1. Metti le lenticchie in una ciotola e coprile con acqua fredda. Lasciale in ammollo per almeno 2 ore.

  2. Scolare le lenticchie e sciacquarle sotto l'acqua corrente.

  3. Tritare finemente la cipolla, la carota, la costa di sedano e gli spicchi di aglio.

  4. In una pentola capiente, scalda l'olio d'oliva e aggiungi la cipolla, la carota, il sedano e l'aglio tritati. Fai rosolare per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

  5. Aggiungi il concentrato di pomodoro e mescola per un minuto.

  6. Aggiungi le lenticchie scolate, le foglie di alloro e il brodo vegetale. Mescola bene e porta a ebollizione.

  7. Abbassa il fuoco e lascia cuocere per circa 30-40 minuti, finché le lenticchie sono morbide e la zuppa ha raggiunto una consistenza cremosa.

  8. Aggiusta di sale e pepe a piacere.

  9. Togli le foglie di alloro e servire la zuppa calda, accompagnata con pane tostato o crostini.


Buon Appettito!

Il Villaggio del Re


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


logo 3.png

(+39) 371.5403322

bottom of page